‼️ APPLICAZIONE ART. 16 CCNL ‼️ …

‼️ APPLICAZIONE ART. 16 CCNL ‼️

La UIL FPL ha richiesto un incontro urgente con il Direttore Centrale, Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, dott. Stefano Dorbolò per l’applicazione dell’art. 16 CCNL Comparto Sanità.

L’implementazione delle competenze delle professioni sanitarie e sociosanitarie nel comparto sanità, sono una scelta strategica prevista dal nuovo CCNL, dalla programmazione nazionale e regionale per meglio rispondere ai nuovi e vecchi bisogni di salute.
Dall’andamento delle trattative dei Contratti Integrativi Aziendali per quanto previsto in materia di “incarichi di professionista” sanitario o di assistente sociale esperto e specialista, quasi tutte le Aziende Sanitarie, orientano le proposte, come la destinazione del relativo fondo contrattuale, unicamente verso gli “incarichi organizzativi” e nulla verso quelli professionali (specialista ed esperto).
Come UIL FPL riteniamo che occorra accompagnare e sostenere il cambiamento organizzativo investendo sul capitale professionale. Necessita, quindi, qualificare i professionisti, “pronti” per operare in condizioni di cambiamento organizzativo.
Le Aziende, a nostro parere, devono cogliere l’opportunità di un CCNL che valorizza le “competenze esperte” (frutto dell’esperienza e di studi specifici), come le “competenze specialistiche” (frutto di esperienza e di laurea magistrale clinica o di Master di Area).
Diventa essenziale che le Aziende debbano riservare quota parte dello specifico fondo per finanziare gli incarichi di professionista esperto per l’immediato ed in prospettiva quelli di specialista.
Un ruolo strategico, come previsto dall’art 16 del CCNL comma 8, c’è lo avrà la Regione, nel programmare e avviare i Percorsi Formativi Complementari Regionali con il relativo riconoscimento dell’esercizio di attività professionale.